Infodisability.it

Cani guida 

Per ottenere il cane guida gratuitamente la persona non vedente può recarsi presso la più vicina sede UIC e compilare un modulo apposito.
Esistono due centri addestramento in Italia: uno a Firenze e uno a Limbiate (02/9964030 gestita dai Lions)

Il privo di vista ha diritto di farsi accompagnare dal proprio cane guida nei suoi viaggi su ogni mezzo di trasporto pubblico senza dover pagare per l'animale alcun biglietto o sovrattassa.

Dal 1° gennaio 2000, anche per i cani guida è possibile una detrazione di imposta pari al 19% delle spese sostenute per l’acquisto una volta ogni quattro anni, calcolata su un importo di € 18.075,99, entro il quale devono rientrare anche le eventuali spese per l’acquisto dell’auto.
La detrazione forfettaria per il mantenimento del cane è pari a € 516,46.

Legge regionale 10 giugno 2002, n. 11 Erogazione di contributi assegnati alle associazioni che forniscono gratuitamente ai non vedenti cani guida appositamente addestrati.

Al privo della vista è riconosciuto altresì il diritto di accedere agli esercizi aperti al pubblico con il proprio cane guida.